Caffè in Campo: conclusione e nuovi inizi!

20160115_223421-(1)-copia
Il 15 Gennaio 2016 nel bellissimo Museo del Gusto (MUSA) di Zibido San Giacomo abbiamo concluso il progetto Caffè in Campo.

All’evento hanno partecipato le istituzioni, tra cui Piero Garbelli (Sindaco di Zibido), Carmen Manduca (Sindaco di Vernate), Paolo Giussani (Assessore al bilancio del Comune di Vermezzo), il presidente di Sasom Gianmario Savoia, di fronte a un pubblico di cittadini e appassionati che già operano nel settore dell’economia circolare o che vorrebbero far nascere delle idee di impresa a partire dal recupero dei fondi di caffè.

Durante la serata sono stati presentati gli esiti del progetto con interventi di Giulia Detomati di Venti Sostenibili, Gianmario Savoia e Alberto Confalonieri di SAPM.

Le domande e le curiosità del pubblico sono state moltissime, così tante che siamo andati avanti oltre mezzanotte! La serata è stata l’occasione per condividere spunti curiosità, aneddoti sia sul tema del recupero dei fondi di caffè e sulle implicazioni normative e formali, sia sul tema “caldo” della riduzione dello spreco e della strategia Zero Waste. Il nostro approccio, quello di guardare effettivamente attraverso analisi merceologiche cosa rimane nell’indifferenziato (in quello che era un tempo definito il “sacco nero”) è risultato vincente per mettere in atto delle strategie efficaci. I sindaci hanno mostrato volontà di continuare su questo percorso per capire come migliorare ulteriormente i parametri sulla raccolta differenziata.

Alcune aziende e realtà presenti hanno inoltre ben accolto l’idea di andare avanti creando un protocollo d’intesa per superare i vincoli normativi riscontrati e l’elaborazione di un documento da presentare al Ministero dell’Ambiente. Il network di Caffè in Campo, già ampio, potrebbe crescere e aggregare questo tipo di esperienze, creando una massa critica.

Questo permetterebbe di far tesoro dell’esperienza di progetto, riuscendo a lavorare in un’ottica di replicabilità e scalabilità a beneficio di tutte le esperienze simili.

Se si pensa che solo in Italia si consumano ogni giorno 45000 kg di caffè con una produzione di fondi pari a 83570 kg, questo potrebbe rappresentare un piccolo ma importante passo in avanti per non sprecare risorse.

caffè in campo venti sostenibili

Lo sport: un’occasione per l’ambiente!

run1Sport e Sostenibilità insieme? Ora sì. Lo sport, da sempre componente essenziale delle culture di tutto mondo, è oggigiorno responsabile di considerevoli impatti ambientali di svariata natura. Si pensi alle emissioni inquinanti introdotte nell’aria a causa degli spostamenti in auto di tutte le persone che praticano una disciplina sportiva nel tempo libero o ai consumi energetici e ai rifiuti generati settimanalmente nelle città italiane durante le manifestazioni calcistiche, quelle in grado di richiamare migliaia di tifosi; o ancora ai materiali scarsamente ecocompatibili prodotti ed utilizzati nella costruzioni delle strutture sportive e per la manutenzione degli impianti … (UE Libro Bianco sullo Sport, 2012).

Tuttavia la pratica sportiva, proprio per la sua diffusione tra le persone e per le molteplici forme che può assumere, può essere una valida occasione per promuovere comportamenti di vita sostenibili. Le occasioni non mancano, sia che si tratti dell’evento mondiale delle Olimpiadi, organizzato ogni cinque anni in una diversa città del mondo, sia che si tratti della scelta dello sport che un bambino “deve fare” dopo la scuola.

Questa ipotesi è confermata dal fatto che in Italia, dal censimento ISTAT del 2011, risulta che quasi un terzo delle istituzioni non profit presenti nel nostro paese sono quelle sportive.

Se si pensa poi al valore educativo sul quale i diversi sport insistono, per esempio la cura del corpo e della mente, tale discorso appare ancor più appropriato, proprio perché in linea con la promozione di un corretto stile di vita, sia dal punto di vista delle relazioni sociali che di cura verso l’ambiente.

Infatti la regolare pratica sportiva tra i più giovani migliora la fiducia dei ragazzi nelle proprie capacità, aiutandoli a rafforzare un senso di responsabilità verso loro stessi e gli altri, instaurando e mantenendo amicizie, sviluppando capacità comunicative interpersonali. Il tutto contornato dalla modalità ludica del fare sport, soprattutto quando svolto all’aria aperta, che rende lo sforzo e la fatica del fare calcio, judo, tiro con l’arco, equitazione, trekking o arrampicata un momento divertente nella vita delle persone.

Il mondo dello sport, proprio per i valori che promuove, le modalità e la diffusione con cui viene praticato, offre infinite occasioni di sperimentazione e promozione di stili di vita sostenibili: un interessante e sicuramente fertile campo di ricerca da indagare!

Monestevole, per conoscenza e ispirazione

Cos’è Monestevole? Una fattoria di 40 ettari che sta lavorando per essere il più possibile auto-sufficiente, una comunità eco-sostenibile appena nata in continuo cambiamento. 6-7 persone vivono e lavorano qui ed altre 4-5 ci lavorano ed abitano in zona.

Perchè noi di Venti Sostenibili abbiamo scelto Monestevole per le nostre attività di brain-storming, workshop e team-building ? Perchè è un luogo che condivide i nostri valori di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, dove si cura ciò che è energia, acqua, cibo e rifiuti. Perchè qui sposano il turismo sostenibile, percorso che noi abbiamo iniziato con il nostro ReMob. Perchè è un luogo fortunato in cui ci si sente ospiti della natura, che stimola la nostra inventiva e il nostro lavoro, ricordandoci quanto sia importante vivere sostenibile e darsi da fare per preservarla.

… e poi perchè Filippo, Nicolò, Andrea, Filippo (2°,come lo chiamano qui!), Valerio, Adrienne e Laura ci hanno fatto sentire a casa.

Altro? Ultimo motivo in elenco, ma non certo per importanza: l’Atmosfera. Nessuna parola da aggiungere, le immagini parlano da sè.

MOnestevole Venti Sostenibili MOnestevole Venti Sostenibili 5 MOnestevole Venti Sostenibili 4 MOnestevole Venti Sostenibili 3MOnestevole Venti Sostenibili MOnestevole Venti Sostenibili 2 MOnestevole Venti Sostenibili 1

100 in 1 giorno: la città si crea, si offre e si vive.

100 in 1 giorno venti sostenibili italia che cambia

100 in 1 giorno è un movimento cittadino globale che riconosce gli individui come motore del cambiamento urbano. Nasce con l’obiettivo di stimolare e convogliare il potenziale creativo della collettività in un festival della cittadinanza attiva: una giornata in cui, nell’arco di 24 ore, i cittadini realizzano almeno 100 iniziative negli spazi pubblici urbani per migliorare insieme la qualità della vita e celebrare insieme la città.

Le iniziative? Eccole qui! Ce n’è per tutti i gusti: gioco, danza, yoga, teatro, racconto, lettura, cinema, pittura, colori, giardinaggio, mercato, baratto e tanto altro ancora

Italia che cambia con “Milano che cambia” propone tre iniziative preziose: la presentazione della propria realtà presso “Coltivando” l’orto conviviale del Politecnico, la biciclettata da “Coltivando” al “PeterPan”, Social Club di Via Van Gogh dove vi aspetta il terzo evento di foto e musica fino a sera.

Siamo contenti di aver dato il nostro contributo a Italia che cambia attraverso la realizzazione del progetto grafico!

Ciclocinema e il Liceo Bottoni vanno in onda: il cortometraggio è online!

“La ruota che gira” di Liceo Bottoni – progetto Ciclocinema Scuola 21, Fondazione Cariplo

Il progetto Ciclocinema del LICEO BOTTONI di Milano va in onda con “La ruota che gira”, cortometraggio realizzato dagli studenti insieme a Venti SostenibiliIngegneria Senza Frontiere (ISF-MI) – e all’associazione Circonvalla Film.
Il corto si inserisce come “intervento concreto” e conclusivo di  Ciclocinema, un percorso di due anni che rientra nel programma  Bando Scuola21 di Fondazione Cariplo.
Il prodotto ottenuto è frutto di un lavoro di cooperazione, collaborazione, creatività che ha coinvolto studenti professori e mentor di progetto.
Un cortometraggio che ha messo alla prova gli studenti permettendo l’espressione delle loro abilità tecniche, artistiche e letterarie in una chiave di innovazione sociale e ambientale.
Un progetto che stupisce per la professionalità del risultato e per la passione che traspare da ogni fotogramma!
La sceneggiatura? Un’incalzante Sliding Doors tutto da seguire, in cui emerge il tema del sociale legato a quello ambientale di promozione di una mobilità sostenibile inserita nel contesto urbano e nel rispetto della sicurezza.
Il racconto nasce infatti dall’esigenza, vissuta ogni giorno dai ragazzi stessi, di avere dei percorsi ciclabili per raggiungere la Scuola in sicurezza. Gli studenti attraverso il progetto Ciclocinema hanno potuto affrontare le tematiche di sostenibilità ambientale, coltivando in particolare l’interesse per la mobilità dolce. Hanno potuto quindi analizzare le problematiche del loro contesto urbano, elaborare soluzioni sostenibili  (progettando una rete ciclabile) e trasmetterle attraverso metodi di comunicazione innovativa traducendole in racconto.
Il risultato? Un corto efficace dal punto di vista progettuale, appassionante per i colpi di scena e per la palpabile atmosfera di freschezza liceale:  l’amicizia, gli incontri, gli intrecci in un racconto che si srotola al ritmo di una bicicletta.

Parco Sempione: Cascina Nascosta si apre alla città!

IMG_8017 Schermata 2015-05-07 alle 15.13.25 Schermata 2015-05-07 alle 15.13.50Si chiama “Cascina Nascosta – Casa del Verde”, il nuovo spazio di Parco Sempione riportato in vita per aprirsi alla cittadinanza e dedicarsi ai temi del verde urbano, della sostenibilità e della cultura.

Tramite un bando del Comune di Milano, la gestione è stata assegnata alla cordata di Legambiente, Arci Pareidolia, CIA ed associazioni sostenitrici tra cui anche noi di Venti Sostenibili!

Si tratta di un luogo meraviglioso, nel cuore verde della città, a pochi metri da Torre Branca dalla Triennale che offre un edificio di 1200 metri quadri coperti ed un cortile di 2300. Molte le iniziative in cantiere, tra cui in particolare un progetto prezioso dalla collaborazione con Italia Nostra, il “giardiniere condotto”: un professionista del verde a disposizione di coloro che desiderano creare un giardino o curare un’area verde pubblica.

Il 6 Maggio la conferenza stampa proprio in Cascina Nascosta, per iniziare ad esplorare questo nuovo luogo della tradizione ora aperto a tutti.

Ecco qui alcune immagini dal Corriere della Sera – Milano!

22 Aprile, Earth Day!

earth-day-1Venti Sostenibili partecipa a appuntamento importante e lavora ogni giorno per questa causa. L’ Earth Day (Giornata della Terra) è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. La Giornata della Terra, momento fortemente voluto dal senatore statunitense Gaylord Nelson e promosso ancor prima dal presidente John Fitzgerald Kennedy, coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi del mondo.

 

“Caffè in Campo” selezionato da Nudge Sustainability Hub!

logo_caffeincampoSiamo orgogliosi di comunicarvi che il nostro progetto Caffè in Campo è stato scelto da Nudge Sustainability Hub, con la partnership del Ministero delle Infrastrutture e dell’Ambiente olandese, come esempio italiano di economia circolare.

Il progetto é già stato inserito sul sito di Nudge Sustainability Hub e attendiamo di accogliere il loro ambasciatore Thomas Hermans, che verrà in Italia a Milano ad approfondire il progetto durante Nudges Explores Circular Cities Tour, di cui Caffè in Campo è diventato tappa.

Caffè in Campo, il progetto pilota di economia circolare, si prepara ad uscire dall’Italia e a sbarcare in Europa!

Buon compleanno InVento Innovation Lab!

logo inventoIl primo Aprile del 2014 nasce a Milano InVento Innovation Lab, l’impresa sociale che si occupa di Social Innovation.

Siamo orgogliosi di festeggiare il Suo compleanno perchè InVento progetta innovazione sociale con particolare attenzione alle tematiche riguardanti la tutela ambientale, l’educazione e la formazione dei giovani sui temi dell’imprenditorialità green, la promozione di attività sociali e di turismo sociale, la costruzione di progetti focalizzati sui tema dell’innovazione della filiera agroalimentare e la promozione di attività culturali.

Tanti i progetti in cantiere… per ora vi ricordiamo i progetti Germogli In Testa, [email protected] e Eco Sistema Scuola realizzati nell’ambito Scuola 21 grazie al contributo di Fondazione Cariplo